OGGI

Nel 2006 comincia una nuova avventura: Rainato Stone Solution spicca il volo e punta lo sguardo verso nuovi orizzonti.

Mosca diventa meta privilegiata di incontri e collaborazioni che si concretizzano in progetti sempre più numerosi facendo nascere la necessità di aprire un ufficio per curare i clienti da vicino. La passione, la puntualità e la cura con cui Andrea Rainato esegue le opere gli valgono la ristrutturazione di una sala al Cremlino e poi di un intero piano alla Casa Bianca di Mosca. Una passione per la materia talmente contagiosa che riesce ad entusiasmare anche i responsabili della ristrutturazione del Teatro Bolshoi di Mosca che per la nuova scalinata di entrata gli commissionano ventiquattro vasi in alabastro che verranno realizzati per la balaustra dai maestri artigiani di Volterra.

Andrea Rainato con senso di responsabilità, orgoglio e in controtendenza decide di non delocalizzare ma si impegna per acquisire commesse all’estero e farle realizzare esclusivamente in Italia.

Esperienza, creatività e passione danno vita ad un nuovo modello che si dimostra vincente: le fasi progettuali ed esecutive vengono seguite direttamente da architetti e disegnatori di fiducia, gli artigiani e tecnici del Made in Italy le realizzano, la struttura professionale dinamica e puntuale organizza tutto il resto.

Rainato Stone Solution offre oggi un modello aggiornato della filosofia lavorativa degli inizi della sua storia: disponibilità, generosità e una passione per la pietra da condividere con i clienti, per rendere un progetto unico e veicolo di espressione comune. Una capacità tutta italiana di trovare la soluzione in pietra adeguata alla realizzazione di ogni singolo progetto.
Oggi la sensibilità della Rainato Stone Solution è particolarmente attenta ai nuovi mercati in cui il talento e il gusto italiani sono apprezzati e ritenuti sinonimo di qualità esclusiva.